#WOMENIRL

WONDER VACANZE

29 Luglio 2016

Spesso nella rubrica Wonder Mother vi parlo dei problemi e delle fatiche della vita da genitori. Certo, sempre con ironia, derisione, amore e molta tenerezza, ma resta comunque l’idea di burlarsi di tutto ciò che, essendo genitori, è faticoso, complicato, pesante.

IT_wondermother_blog-post

Ma oggi, in maniera del tutto eccezionale, salterò tutti i problemi e parlerò solo dei vantaggi. Delle piccole grandi gioie. Gioie forza tremila. Quindi oggi ti propongo la Top Five delle grandi gioie di Wonder Mother in vacanza. Tu ci sei già? Sei appena tornata? Stai per partire? Goditi questi 5 momenti estivi di puro piacere!

1 Il before

Aaaaaah sognare le vacanze, avvantaggiarsi con i programmi è gratificante quasi come un buon mojito sorseggiato in spiaggia. Fare la richiesta delle ferie a lavoro è già una delizia in sé. E poi prenotare la casa o il villaggio vacanze, comprare tubetti di crema solare e smalti dai colori estivi, fare le valigie, prendere l’aereo, caricare la macchina…tutti questi momenti sono dei mini pezzi di felicità da non sottovalutare, soprattutto quando ci sono bambini iper eccitati all’idea di partire. N.B.: per una volta scalpiti tanto quanto loro (e non fermarti!).

2 Lo spaesamento

Finalmente essere altrove. Una nuova cornice, la vegetazione, il mare, il sole, la famiglia, gli amici, è una parentesi che fa bene all’animo. Anche se continui a sgobbare come a casa, forse anche di più (il barbecue da pulire, tonnellate di sabbia da spazzare, i 17 amici che arrivano a cena…), sgobbi in modo diverso, a cuor leggero. Il mercato per esempio, colorato e arricchito dai suoni delle cicale, non assomiglia affatto al mercato grigio di città. Stendere i panni sotto gli ulivi è molto più gradevole che asciugarli nell’asciugatrice elettrica. Persino gli ingorghi del traffico per arrivare in spiaggia sono meno pesanti che a casa. Tutto è diverso, esotico e ti rilassa immediatamente. In fin dei conti ti basta poco!

3 I sunlight dei tropici

Ok, forse sei più una tipa da vacanze al freddo ad agosto, ma ne dubito. Generalmente in estate corri dritta al mare, in montagna o in campagna per goderti il caldo. Certo, il rischio di beccarti la pioggia se decidi di andare in Trentino c’è, ma in fondo avrai comunque CALDO. Troppo caldo. Ciò significa spalle, piedi, gambe dorati dal sole. Da approfittarne mille volte al giorno <3 Thank you Caldo.

4 Il ritmo « chi se ne »

Durante l’anno, a casa, l’agenda è flessibile e gradevole quasi quanto le esercitazioni dell’ l’US Army. E il week-end, a forza dell’abitudine della settimana, tutti in piedi all’alba. Divertentissimo. Per fortuna le vacanze sconvolgono questi ritmi militari e la vita diventa tutta una festa: i bambini cenano fuori con gli adulti, si divertono e vanno a letto tardi, si ronfa fino alle 10 la mattina (quando mai!) e a forza di spostare gli orari anche la più piccola di casa si sveglia dal riposino giusto in tempo per l’aperitivo. Una gag. All’inizio il tuo rigore interno da supereroina ne soffriva un po’, ma velocemente hai scoperto i vantaggi di alzarsi tardi e di altre agevolazioni organizzative. Respira…e sposta gli orari.

5 Meglio di Disneyland

Tra le più grandi gioie dei wonder genitori, insieme al viaggio, all’aperitivo, al ristorante, al dolce far niente, al bagno al mare, ai sorbetti a non finire, allo shopping di vestitini, sandaletti, bijoux del posto e molto altro, ci sono ovviamente i bambini. È scientificamente provato: guardare divertirsi i propri figli in vacanza procura delle vere dosi di felicità forza dieci miliardi. Certo per loro l’estate è sinonimo di Disneyland tutti i giorni: stare non-stop con i genitori e/o amichetti, giocare con la sabbia, fare tuffi in piscina, passeggiate sul pony, vivere mezzi nudi, giocare con le onde, abbuffarsi di gelati, andare a letto tardi, dormire in 8 in una camera (già, quando si affitta la casa con gli amici è così), prendere l’aereo, il treno, farsi viziare dai nonni, scoprire nuove cose, non andare a scuola… Insomma è puro divertimento 24 ore su 24. E poi vedere i loro sorrisi e sentirli ridere ti fa balzare in cima alla classifica della felicità dei wonder genitori.

 

E non dimenticare che queste dosi d’amore si ripercuotono su tutti.

Buone vacanze a tutte e a tutti!